Fine domenica con la pioggia invernale e un’aria gelida e umida che ti taglia la faccia e ti entra anche sotto il miglior giubbino.

Fra una folata e un’altra senti il profumo di terre lontane, ma non troppo. Terre che hai vissuto e che anche loro hanno vissuto te e la tua anima, il tuo cuore, conosciuto le tue gioie ed i tuoi dolori.
Terre, che sono impregnate del tuo sangue e della tua storia divenute così parte del tuo stesso essere.

Quel profumo, si quel profumo di resina, di sottobosco, lo riconosceresti fra diecimila altri, profumo di casa!

Appena arriva alle narici, si apre fra cuore e mente ed anima una serie di trasmissioni velocissime e potentissime, ricordi, sensazionio, odori, immagini, una vera tempesta che ti mette k.o. per alcuni istanti ed è un bene stare li fermi, ad occhi chiusi, attendendo che passi e si cheti, così com’è iniziata.

Rimane poi il dopo, si cazzo c’è sempre un dopo. QUndo la tempesta è passata ma quel leggero peso nell’anima è ancora li, quel sapor fra naso e lingua c’è ancora e nella calma di respiri di pancia ti prendi la libertà di vivere quei momenti…uno, due, tre….poi sono minuti che ti portano la.

La da dove tutto è iniziato.

Boschi, sentieri, laghi in quota, ma soprattutto il silenzio di quei posti è così impressionante che ti lascia un solco dentro che non puoi ne descriverlo ne cercare di farlo capire. Ne diventi totalmentwe dipendente e ti trovi certe sere seduto sul letto, nel silenzio della tua camera a cercare di nuovo quell’istante, per cercare di colglierlo di nuovo e goderlo appieno, ma non può tornare, perchè ti trovi in una città e non la, dove il tuo cordone ombelicale e radicato e si fonde con la terra, le radici degli abeti e la roccia delle montagne.

Mancano quei posti, tanto, ma anche se mi fa male dentro mi gusto lentamente questa sensazione perchè è l’unico modo che ho ora di trovarmici più vicino, più a contatto e sentire nuovamente quel tutto che qui in città mi manca.

Maledette benedette montagne…

(foto di copertina tratta da https://www.cultura.trentino.it)