Le strade dell’Anima

Da pochi giorni finalmente sono arrivate le copie del mio ultimo libro, LE MIE MONTAGNE. Sono andate quasi tutte a ruba e questo non può che farmi piacere.

Molti di voi mi stanno chiedendo quale sarà il mio prossimo lavoro. Rispondere con esattezza ad oggi lo trovo difficile, ma è probabile che il lavoro venturo sia il seguito di LE VETTE DELL’ANIMA in cui ho raccontato i miei anni di vita, fra villeggiatura e residenza nei monti del Tesino (TN).

Il seguito, per l’appunto, sarà dedicato agli anni di Ferrara, dalla mia nascita, ai tempi dei primi anni ’80 in cui vivevo con i nonni, la supercompagnia di Piazzetta Arcangelo Corelli di Ferrara che aveva la mia ammirazione e che la sera mi accoglieva (soprattutto le ragazze…) sulla fiducia dei nonni che mi tenevano d’occhio dalle antistanti finestre di casa… erano altri anni e ci si fidava di più.

In quella piazzetta ho imparato a camminare, ad andare in bicicletta, ricordo ancora la mia mitica graziella verde, gli amici Marco, Anna e i compagni di scuola. Degli anni ferraresi ho molto da raccontare e anche di molte persone con cui ho trascorso quei periodi, fra viaggi, avventure, scoperte ed altro.

I miei anni ’80 e ’90 sono stati indubbiamente non molto allegri i primi e avventurosi i secondi ma sono stati il laboratorio e la forgia di quello che è il mio carattere di oggi.
Ho masticato tonnellate di merda, ho visto la mia famiglia andare in briciole, mio fratello che era il mio migliore amico, cadere dal 2007 in depressione e poi nel 2012 trovarlo senza vita sulle mura e alla fine dopo pochi anni dover accompagnare mia mamma nel suo percorso verso l’inesorabile fine dei suoi giorni, seppur serenamente.

Gli anni passano per tutti, anche per me che ho vissuto una serie di eventi, momenti e istanti uno dietro all’altro…. alcuni erano carezze, altri erano cazzotti, ma ancora oggi sono qui e scusate se pecco di modestia dicendo ch emiergo sull’orizzonte degli eventi di una vita che non mi ha risparmiato un cazzo di niente… credo che quello che sono, dispiaceri, dolori, piaceri, momenti belli, me li sono sudati tutti.

Il prossimo lavoro sarà questo, una fotografia sì della mia vita ferrarese ma anche della città stessa, di quegli anni, delle sue caratteristiche, usi e consumi.

Sarà un lavoro importante e imponente per quanto riguarda lo sforzo di memoria. Troverete però una portante che è la musica alla quale ho legato ricordi, pensieri, momenti, dai Tears for Fears, agli Eurythmics o ai miei preferiti come Cindy Lauper (cosa non darei per scrivermi con lei anche solo via mail…) o agli Wham!… e potrei andare avanti per ore e ore…. ogni nome sarebbe uno o più ricordi!

Ecco, questo sarà il prossimo lavoro, LE STRADE DELL’ANIMA, con il quale chiuderò la parte biografica della mia vita anche se, oggi battendo solo quarantaquattro anni, dovrei pensare a scrivere altro ma è un capitolo da chiudere, con il passato, con i ricordi, l’inchiostro sulla carta, una vidimazione del mio passato, un patto con il tempo.

Sento questa carica dentro di me che mi dice: <<Racconta la tua vita, scrivi, porta agli altri la tua esperienza!>> e così farò, cercando di non essere pesante e di accompagnarVi nella lettura di queste esperienze che, a tratti potrebbero assomigliare anche alle Vostre.

Quindi, detto questo Vi auguro una buona serata e rimanete sintonizzati perchè ci saranno tante novità interessanti!

Dolce notte a tutti amici ed amiche!

Articolo creato 22

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto