D: Il Vostro Consorzio quando è nato? Mi racconta in breve un po’ di storia del Vostro ente?

R:Il Consorzio di Promozione Turistica Tre Cime Dolomiti nasce formalmente il 10 maggio del 1989 con il nome di Consorzio Turistico di Auronzo e Misurina. In realtà un consorzio esisteva già da parecchio tempo e si chiamava Consorzio Commercianti Auronzo. Parallelamente esisteva anche una associazione albergatori. Ecco che dalla fusione di queste entità, l’allora presidente del Consorzio commercianti Auronzo, Silvano Martini, divenne il primo presidente del Consorzio Turistico di Auronzo e Misurina. Dopo di lui i presidenti sono stati Lorenzo de Filippo Roia, Alberto De Filippo Roia, Piero Zandegiacomo De Lugan, Lorenzo Caldart e Paolo Pais De Libera attualmente in carica. I consiglieri a supporto del Presidente sono otto. Attualmente l’organico è composto da tre dipendenti fissi e uno stagionale. Dal 2015 il Consorzio ha preso l’attuale nome di Consorzio di Promozione Turistica Tre Cime Dolomiti e gestisce l’informazione e promozione turistica dei Comuni di Auronzo, Vigo, Lorenzago e Lozzo .

D: Quali sono i principali obiettivi del Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti?

R: Per spiegare il ruolo del Consorzio è sufficiente leggere il primo articolo dell’atto costitutivo ovvero: “realizzare iniziative promozionali e pubblicitarie in Italia e all’estero per la valorizzazione delle strutture turistico – commerciali e delle connesse attività nel Comune di Auronzo di Cadore…”. L’obiettivo quindi era ed è, più che mai di questi tempi, quello di far crescere l’industria primaria, ormai l’unica rimasta, del paese ovvero il turismo. Auronzo e Misurina sono mete turistiche ambite da sempre, l’impareggiabile scenario naturalistico nel quale viviamo non può che essere la meta ideale per gli amanti della natura, della montagna, della quiete, delle passeggiate, delle escursioni, del trekking, della bicicletta etc.. . Il turismo però non è qualcosa di automatico, la bellezza del paesaggio non è sufficiente ad attrarre i turisti, è, anche se indiscutibilmente importante, solo lo sfondo, lo scenario, il palcoscenico, un contenitore tutto da riempire.

Il Lago di Misurina con sullo sfondo il Sorapiss

D: Relazione fra passato e giorno d’oggi, tradizioni contro abulia delle nuove generazioni, in che modo Voi potreste rinvigorire le radici culturali nei giovani?

R: Il Consorzio avendo a che fare con i diversi stakeholders del turismo ha il polso della domanda del mercato turistico, cogliendone quindi gli aspetti, le opportunità e i trend del momento. Il Consorzio elabora la domanda e propone ai propri associati opportunità per andare incontro alle mutate esigenze del turista. Il Consorzio quindi è fortemente impegnato nel sostenere gli operatori turistici e l’attenzione è rivolta particolarmente alle fasce più giovani, le nuove leve, coloro che hanno le caratteristiche di flessibilità ed adattamento ai cambiamenti ed alle mutate condizioni della domanda. Ecco quindi l’organizzazione di corsi di formazione, ricerca di fonti di finanziamento sia a livello regionale che nazionale che internazionale, assistenza all’organizzazione dell’offerta, partecipazione a fiere, workshop, educational, etc.. .

D: La crisi economica, sta limitando le attività della Vostra zona di interesse?

R: La crisi economica ha colpito il comparto turistico locale in maniera importante e ha decretato la chiusura di molte attività. A questo contesto di congiuntura nazionale negativa il Consorzio ha reagito spingendo fortemente sulla promozione del territorio e sull’offerta di un prodotto turistico il cui target sono le famiglie, gli appassionati di trekking e di mountain bike. Si è cercato quindi di riposizionare l’offerta verso mercati che possono aver risentito della crisi in maniera meno cruenta.

D: Avete contatti con le amministrazioni locali per sovvenzioni?

R: Sì, il Consorzio, a seguito della chiusura degli IAT regionali, è stato incaricato dal Comune di Auronzo di gestire il punto informativo di Auronzo di Cadore. Attualmente il Consorzio si occupa anche della gestione dell’informazione per i Comuni di Vigo di Cadore, Lorenzago di Cadore e Lozzo di Cadore. Il tutto è regolato da specifiche convenzioni.

D: Avete convenzioni con alcuni locali o esercenti?

R: Al momento esistono solo delle convenzioni fra esercenti consorziati.

D: Qual è il vostro rapporto con le altre organizzazioni?

R: Il Consorzio collabora pienamente con tutte le organizzazioni del territorio al fine di organizzare e gestire le diverse manifestazioni e gli eventi. Il supporto delle organizzazioni del territorio, per lo più di volontariato, è imprescindibile per la buona riuscita delle tante manifestazioni ed eventi di qualità del territorio.

D: Come sta andando in generale il turismo nelle Vostre zone?

R: I dati generali del turismo nel comprensorio del Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti sono sostanzialmente stabili sulle 300.000 presenze annue. L’estate è la stagione di punta e si sta lavorando per un rilancio della stagione invernale.

D: Che tipo di pubblicità adottate (Cartacea, internet, giornali locali…)

R: Il cartaceo è il mezzo più usato per la promozione e la pubblicità, a seguire internet e quindi pubblicazioni/giornali locali.

D: Avete riscontro fra i giovani?

R: Come già detto in precedenza la domanda di turismo è in continua evoluzione. La montagna sta ritrovando un certo appeal nella fascia giovane della popolazione e questo è dovuto al concetto di vacanza attiva e in outdoor. Il sito www.trecimedolomiti.it è un contenitore nel quale si possono trovare percorsi trekking, walk, bike e snow per tutti i gusti e per tutte le capacità. La possibilità di scaricare gratuitamente gli itinerari su telefonini e/o tablet garantisce un valore aggiunto.

D: Vi sono programmi per valorizzare maggiormente territorio e scoperta dello stesso?

R: I programmi di valorizzazione e promozione del territorio sono molteplici. Purtroppo la cronica mancanza di fondi per la promozione ha comportato il rinvio di alcuni di essi. Al momento il programma principe è quello rivolto al potenziamento del comparto cicloturistico con un progetto di potenziamento dell’esistente club di prodotto, della promozione e con delle opportunità di investimenti agevolati per i soggetti coinvolti.

D: Quali saranno i principali appuntamenti per estate ed inverno 2017?

R: L’estate 2017 è partita alla grande con la seconda edizione della 3Epic Cycling Road (corsa per biciclette da strada con quasi 1500 partecipanti e facente parte del circuito “Prestigio”), prosegue con il simposio di sculture in legno, gara internazionale di canoa (che sarà campionato europeo Under 23 nel 2018), 10° anno di ritiro della SS Lazio e secondo della Spal neo-promossa in serie A, terza edizione della settimana della magia, 45esima edizione della “Camignada Poi Sie Refuge”, terza edizione della 3Epic Marathon Adventure Race (che nel 2018 sarà prova di specialità del Mondiale di Mountain Bike 2018) ed infine Tre Cime Experience (insieme di gare di corsa in montagna). Per l’inverno è in corso l’allestimento di un programma piuttosto articolato teso al rilancio della stagione invernale. Ulteriori appuntamenti ed aggiornamenti su www.auronzomisurina.it/eventi.

D: Grazie mille per il Vostro tempo e per aver accettato questa intervista.

R: Grazie a Voi per l’opportunità. Valentino Larese Filon, vice-presidente del Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti

Per ulteriori informazioni visitare il sito: http://auronzomisurina.it/

Lascia un commento