Melanie Oesch
Melanie Oesch

Oggi proponiamo l’eccezionale intervista che ci è stata concessa dalla lead vocalista del gruppo folk svizzero Oesch’s die Dritten caratteristico per la loro musica ‘Jodel’.

Melanie, questo il suo nome, ha accettato di rispondere alle nostre domande che qui riproponiamo per voi e alla fine dell’intervista (che triverete anche in inglese) alcuni dei loro video più caratteristici.

Un grazie a Melanie e alla sua famiglia e a Daniela che ci ha tradotto l’intervista.

Buona lettura!


La famiglia Oesch
La famiglia Oesch

D: Partiamo dalle origini artistiche degli Oesch’s die Dritten, quando avete iniziato a interessarvi alla musica?

R: Oesch è il nome della nostra famiglia e “Die Dritten” significa che suoniamo da tre generazioni. Nella nostra famiglia la musica è qualcosa di veramente essenziale e importante. Il mio interesse per la musica folk è iniziato quando avevo tre o quattro anni. A 5 ho cantato per la prima volta.

D: Raccontaci un po’ del percorso artistico degli Oesch’s die Dritten.

R: Nostro nonno Hans Oesch ha fondato il Trio Oesch negli anni ’70,  suonando la sua fisarmonica in lungo ed in largo per il Paese, deliziando tutto il pubblico. La musica quindi è stata anche parte della vita di nostro padre Hansueli, fin dalla culla. E poichè anche nostra madre, Annamarie, veniva da una famiglia dove si faceva musica, è stato solo naturale che noi bambini fossimo parte di un gruppo sin dalla tenera età. Nel 1997 abbiamo fatto il nostro primo spettacolo come Oesch Die Dritten, e nel 2007 vi è stata la nostra partecipazione allo show televisivo, rinomato in tutto il mondo,
Musikantenstad, che ci ha visto vincere una competizione musicale. E questo ha coinciso con l’inizio della nostra carriera internazionale. Da quel momento abbiamo fatto 8 album, un album natalizio, ed un cd dal vivo. E per questo lavoro abbiamo vinto sei Dischi d’Oro, due di Platino ed un Doppio Disco di Platino. Siamo stati presenti in piu’ di 100 spettacoli televisivi trasmessi fra Svizzera, Austria e Germania ed abbiamo tenuto piu’ di 1200 concerti in 12 nazioni.

D: Raggiungere un proprio stile e identità, quanto è importante per un musicista?

R: E’ molto importante avere un proprio stile, sia per noi come persone, che come gruppo. E credo, che da quel punto di vista, facendo musica da tre generazioni siamo avantaggiati. Cerchiamo sempre di apportare nuove tonalità o combinazioni musicali, ma allo stesso tempo rimaniamo fedeli al nostro stile ed alla nostra filosofia.

10497187_823692254321417_2729807231461361953_oD: Quali sono i vostri punti di riferimento (cantanti o band a cui vi ispirate)?

R: Il primo è stato ed è nostro nonno. Ma poi non saprei fare nomi di altri gruppi. Siamo anche interessati ad altri stili. I miei fratelli amano il vecchi intramontabili brani di Blues e di Rock’n’ Roll, mio padre ha una predisposizione verso la musica tradizionale e mia madre ama le vecchie canzoni Country. Ed io amo mescolare tutte queste musicalità.

D: Cos’è la musica per te Melanie?

R: Il piu’ bell’argomento del mondo e la mia energia giornaliera.

D: Come ti senti quando canti?

R: Libera!

D: Quanto conta per te il testo di una canzone rispetto alla musica?

R: Un testo è importante, tanto piu’ per me che lo canto, e che lo devo sentire calzante. Una melodia rappresenta già molto senza parole, ma quando le si aggiunge il testo che ne sottolinea la musicalità, il tutto diventa qualcosa di grande.

D: Cosa ne pensano i tuoi amici della tua scelta di intraprendere questa strada?

R: Sono tutti felici del fatto che io possa vivere di cio’ che mi appassiona

D:  Hai un particolare progetto ideale e concettuale cui arrivare come massima aspirazione?

R: In effetti no. Pero’ mi auguro di viaggiare con la mia/nostra musica piu’ di quanto fatto sinora.


Melanie
Melanie

Q: Starting from Oesch’die Dritten’s  artistic origins when did you begin to be interested in folk music?

A: Oesch is our family name and „die Dritten“ means, that we’re playing music meanwhile in the 3. generation. In our family music is really something essential and important. I began to be interested in folk music when I was 3 or 4 years old. With 5 I had my first performance.

Q: Could you tell us something about Oesch’die Dritten’s artistic career?

A: Our grandfather Hans Oesch founded “Trio Oesch” in the 1970s, delighting audiences up and down the country with his accordion playing. Music was also a part of our father Hansueli’s life, right from the cradle. And since our mother Annemarie also came from a musical family, it was only natural that we children would be a part of the group from an early age. In 1997 we had our first TV-Show as Oesch’s die Dritten. 2007 we got a performance in the worldwilde famous TV-Show „Musikantenstadl“ where we won a music competition.
This was the beginning of our international career.
Since the we presented 8 albums, 1 christmas-album and 1 LIVE-CD, for what we got 6 Goldawards, 2 Platinawards and 1 double Platinaward. We were in more than 100 TV-Shows in Switzerland, Austria and Germany and gave more than 1200 concerts in 12 countries.

484140_580018795355432_1268129329_nQ: How much is important for a group reaching its own style and identity?

A: For us as people, but also for us as a band it is very important to have our own style.
I think, that we have some  advantages in this kind, beacause of that, that our band has grown over 3 generations. We always try to be bring some new musical colors or combinations but to stay as well faithfull to our style and philosophy.

Q: What are your points of reference? I mean singers or bands from whom you are inspirated .

A: First it was and is our grandfather .  But then I can’t name groups or bands. More than that there are other styles which are interessting for us. My brothers like the gold old Blues & Rock’n‘ Roll stuff, my father has a flair for very traditional songs, my mother likes old country songs, and me, I like to bring all these colours together …

Q: What is music for you Melanie?

A: The most beautiful minor matter of the world and my daily energy.

Q: When you sing how do you feel?

A: Free !!

3379_483769894980323_1956850640_nQ: How much is important a text respect to music, for you?

A: For me the lyrics are very important. I am the singer and it has to fit in with.
A melody has his own text without words, but when this melody get a text, which underlines the musical lines, wow, that is something big.

Q: What do your friends think about your choice to pursue this career?

A: They are all happy about that I can live my passion.

Q: Do you have an ideal and conceptual project to reach as highest aspiration?

A: No not really. But I wish to journey with my/our music even more than yet.


 

https://youtube.com/watch?v=AWhMLfnlYIc

 

Foto tratte da: https://www.facebook.com/melanie.oesch/timeline

Sito web degli Oesch’s Die Dritten: http://www.oeschs-die-dritten.ch/

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.